La Banca Regionale di Sviluppo S.p.A. (“BRS” o la “Banca”) comunica che, nell’ambito dell’operazione di acquisto di una partecipazione di controllo del proprio capitale (l’Operazione), avviata con l’offerta vincolante ricevuta lo scorso 3 ottobre 2020 (l’Offerta) da Collextion Services S.r.l., Collextion UK Limited e P&G SGR S.p.A. (gli Offerenti), (cfr. Comunicato Stampa del 7 ottobre 2020), l’Offerta, dapprima accettata dal 64% circa dei soci di BRS, (cfr. Comunicati Stampa del 16 e 26 ottobre 2020) è stata, ora, accettata da oltre il 65% dei soci di BRS (i Venditori) i quali si sono impegnati a cedere le rispettive azioni ad un prezzo unitario per azione di euro 9,00.

Gli Acquirenti, i Venditori e la Banca hanno quindi sottoscritto il Sale and Purchase Agreement (il “Contratto”) correlato all’Offerta.
È intenzione degli Offerenti, con modalità e tempistiche da stabilire, estendere l’Offerta di acquisto delle azioni BRS anche ai restanti circa 2650 soci, rappresentativi di circa il 34 per cento del capitale sociale della Banca.

L’efficacia del Contratto è subordinata, tra l’altro, alle seguenti condizioni sospensive:

  1. (i)  rilascio delle autorizzazioni previste in materia di acquisizione di partecipazioni di controllo nelcapitale sociale di banche da parte della Banca d’Italia e della BCE;
  2. (ii)  rilascio, da parte della Banca d’Italia, dell’autorizzazione alla successiva fusione per incorporazionedi Collextion Mediazioni S.r.l. nella Banca;
  3. (iii)  Identificazione delle condizioni tecniche a cui Medio Credito Centrale S.p.A. potrà sottoscrivere glistrumenti ibridi sostitutivi di capitale per un importo complessivo massimo di euro 7.500.000, sulla

    base delle linee guida approvate dal Consiglio di Amministrazione della stessa.

Gli Offerenti si sono inoltre impegnati, all’esito del perfezionamento della compravendita delle azioni di BRS – per la quale sono in corso gli adempimenti materiali contrattualmente previsti relativi all’invio alla Banca della documentazione contrattuale già sottoscritta e scambiata tra gli acquirenti e i venditori -, a deliberare e sottoscrivere un aumento di capitale della Banca per complessivi euro 4.000.000,00.
Le linee guida del piano industriale, sviluppato da Ferdinando Brandi Amministratore Unico di Collextion Mediazioni Srl, prevedono la costituzione di una Challenger Bank con processi nativi digitali al servizio delle PMI territoriali e degli operatori finanziari.
La Banca manterrà una focalizzazione territoriale sul Centro-Sud Italia, sarà specializzata nei servizi dedicati alle imprese fornitrici della PA grazie alla lunga e positiva esperienza maturata dai soggetti promotori nella strutturazione e gestione di Veicoli di cartolarizzazione dedicati.

Un elemento di valenza strategica per la positiva implementazione del piano è costituto dalla futura collaborazione con Mediocredito Centrale che permetterà di integrare l’offerta di Banca BRS con prodotti dedicati alle imprese del territorio.
Lo sviluppo delle varie attività sarà perseguito facendo leva sulla digitalizzazione dei processi e sullo sviluppo di piattaforme dedicate allo smobilizzo di crediti e servizi per gli operatori finanziari.

Banca Regionale di Sviluppo S.p.A. è stata assistita dal team di Prometeia S.p.A., con un team diretto dall’Head of Strategic Advisory & Corporate Finance dott. Alessandro Carpinella con il Senior Manager dott. Simone Lauretti e dallo studio Gemma & Partners, con un team diretto dal Prof. Avv. Andrea Gemma con gli Avv.ti Elisabetta Mattozzi e Simona Birritteri.

I soci privati di BRS sono stati assistiti dal Prof. Avv. Maurizio Pinnarò.
Collextion Services S.r.l. e Collextion Limited sono state assistite dallo Studio Bisogni & Associati, con un team composto dai partner Prof. Giovanni Battista Bisogni e Mauro Miccoli, dagli associate Giulia Ceccarelli ed Ettore Fiore, mentre P&G SGR S.p.A. dallo studio legale internazionale Gianni & Origoni, con un team composto dal partner Ruggero Gambarota, dal counsel Giancarlo Ranucci e dall’associate Vittoria Sciarroni. La Banca per quanto di propria competenza fornirà tempestive informazioni circa i passaggi autorizzativi che di volta in volta verranno effettuati.

Napoli, 23 dicembre 2020